Qual è il paese in cui si mangiano più panettoni?

Qual è il paese in cui si mangiano più panettoni?

Qual è il paese in cui si mangiano più panettoni? Se pensate sia l’Italia vi state sbagliando di grosso, la risposta giusta è IL PERÙ.

Come tutti voi ben sapete, il panettone è un dolce italiano nato nella città di Milano ai tempi di Ludovico il Moro, durante la seconda metà del ‘400. Nel corso degli anni la ricetta si è modificata fino ad arrivare alla versione definitiva, con l’aggiunta di lievito e canditi, nella seconda metà dell’800. 

Ma come ha fatto il panettone a superare l’Oceano Atlantico, arrivare fino in Perù e diventare uno dei dolci più amati e diffusi dell’intero paese?

Il panettone peruviano

Il Paneton, o Pan Dulce, è arrivato in Perù all’inizio del 1900 e sono stati proprio gli immigrati italiani stanziatisi a Lima ad averlo portato. 

Come molti piatti di origine italiana, il panettone si è radicato nella tradizione culinaria peruviana, adattandosi ai gusti locali e occupando un posto speciale nel cuore dei peruviani. 

È diventato uno dei dolci nazionali più famosi e amati del paese, tanto che molti peruviani ad oggi sono convinti che il panettone sia un dolce originario del Perù. 

il panettone peruviano

Oggi in Perù ogni scusa è buona per aprire e mangiarsi in compagnia un panettone: un compleanno, un onomastico e persino il giorno di Pasqua. Può sembrare strano per noi, ma in Perù il panettone non ha stagione e lo si può trovare ogni giorno dell’anno in qualsiasi supermercato, negozio e persino negli aeroporti. Come in Italia però, anche in Perù il panettone non può assolutamente mancare durante le festività natalizie. 

Proprio perché il panettone viene mangiato tutto l’anno, il Perù da tempo detiene il primo posto come principale consumatore di panettone. Considerando che la popolazione peruviana si aggira intorno ai 31 milioni di abitanti, si stima che i panettoni consumati durante l’arco di un anno, specialmente durante il periodo delle festività natalizie, siano 42 milioni, ovvero più di un panettone a testa.

Le caratteristiche del panettone peruviano

Il panettone peruviano è praticamente identico al panettone italiano. La forma è uguale, il sapore è sempre delicato e morbido, ma all’impasto spesso vengono aggiunte anche cannella e noce moscata.  

Avendo un sapore delicato, in Perù solitamente il panettone viene accompagnato insieme a bevande dal sapore forte e deciso come la chocolatada, la cioccolata tipica del Perù preparata con la tavoletta di cioccolato Sol del Cuzco (che potete trovare nella nostra box dedicata al Perù). 

chocolata sol del cuzco micatuca

Il primo peruviano ad aver rivisitato la ricetta italiana, con l’obiettivo di adattarla maggiormente ai gusti locali, è stato Antonio D’Onofrio. D’Onofrio fu il primo a sostituire gli agrumi, difficilmente reperibili in Sud America, con le papaie candite. La sua ricetta ebbe un grandissimo successo e ancora oggi in Perù i panettoni D’Onofrio continuano a essere famosissimi.

panettone peruviano

Nel corso degli anni sono nate tantissime altre ricette e varianti del pan dulce, come ad esempio le farciture con crema di frutta esotica. 

Nonostante nei negozi e nei supermercati siano molto più diffusi i panettoni della grande distribuzione, a Lima è comunque possibile trovare storiche pasticcerie di origine italiana che producono panettoni artigianali mantenendo alta la qualità del prodotto. 


box micatuca perù

Sei un amante della cucina peruviana e vorresti trovare alimenti peruviani per la tua cucina? Ti suggeriamo di dare un occhio  alla nostra box passata del Perù, al suo interno troverai:

  • 2 ricette di famiglia
  •  intervista alla nostra local + descrizione degli alimenti che trovi nella box
  • Mais cancha
  • Inka Kola
  • Chocolate sol del Cusco- Cioccolata da tazza
  • Salsa di soia kikko
  • Aji amarillo- peperoncino peruviano
  • Crema di Aji
  • Platano fritto
  • Mais morado